L’unica donna in Sardegna che, portando avanti una tradizione familiare secolare, alleva i bachi da seta per produrre la preziosa seta gialla utilizzata per tessere il copricapo del costume tradizionale femminile di Orgosolo.